IRI, RINVIO AL 2018

Viene rinviata di un anno, al 1° gennaio 2018, l’introduzione della disciplina dell’Imposta sul Reddito d’Impresa da calcolare sugli utili trattenuti presso l’impresa, per gli imprenditori individuali e le società in nome collettivo e in accomandita semplice in regime di contabilità ordinaria, prevista dalla legge di bilancio 2017. Che cos’è l’iri: un’imposta che permette alle ditte individuali di comportarsi come le società di capitali applicando una tassazione ad aliquota fissa pari al 24% sugli utili lasciati in azienda  mentre su quelli distribuiti all’imprenditore, continua ad applicarsi l’IRPEF progressiva. In questo modo, il Governo, andrà ad incentivare gli imprenditori che decideranno di reinvestire i proventi nell’azienda o nel lavoro autonomo, in modo da rafforzare soprattutto il patrimonio delle piccole imprese. L’opzione IRI deve essere mantenuta per almeno 5 periodi d’imposta e comporta una tassazione proporzionale con applicazione dell’aliquota stabilita ai fini IRES sugli utili realizzati, ma non distribuiti dalle imprese individuali, dalle società di persone nonché delle S.r.l che abbiano i requisiti per optare per il regime della trasparenza fiscale, sempre che si tratti di soggetti in regime di contabilità ordinaria.
>Iri rinvio al 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.